Acquistare le arance per combattere il cancro

Parte anche quest’anno il “Viaggio in Italia delle Arance Rosse di Sicilia” per sostenere la ricerca sul cancro. Un milione e quattrocento mila chili di arance viaggeranno lungo tutto il Paese per parlare di ricerca, buona alimentazione e salute.
Cosa puoi fare oggi con 8 euro? Il 27 gennaio, moltissimo. Perché con questo piccolo contributo potrai dare un aiuto concreto alla ricerca sul cancro e ricevere tre chili di Arance Rosse di Sicilia.
Il lungo viaggio delle Arance della Salute parte da quell’angolo della Sicilia orientale che produce questo particolare frutto ricco di “antociani”, pigmenti naturali dagli straordinari poteri antiossidanti. Le arance rosse siciliane sono quindi l’alimento più adatto nella prevenzione contro i tumori. Dalla tavola al laboratorio il passo è breve, lo dicono le ultime scoperte della nutrigenomica, la scienza che studia il legame fra geni e cibo, e rende chiaro in che modo un alimento interferisce a livello molecolare. Queste ricerche, quindi, consentiranno in futuro di stabilire la dieta migliore per il singolo individuo, così come la medicina molecolare sta lavorando per definire terapie personalizzate. Oggi sappiamo infatti che il trenta per cento dei tumori è legato all’alimentazione, ed è proprio a tavola che ci dobbiamo armare per combattere il cancro: l’Arancia Rossa di Sicilia è il simbolo di questa battaglia.

Un milione e quattrocento mila chili di arance, tutte generosamente donate dalla Regione Siciliana, attraverseranno l’Italia – facendo tappa in oltre 2500 piazze – per avere come “destinazione finale” decine di laboratori di ricerca italiani perché i fondi raccolti andranno a sostenere i Progetti Regionali AIRC. Partiti già nel 2005, questi progetti triennali giungono quest’anno alla loro fase conclusiva, un’intuizione strategica di AIRC per condurre studi mirati su quelle che sono le patologie più comuni e più diffuse in determinate aree del nostro Paese ottimizzando risorse e strutture già esistenti a livello locale. Sono 16 le regioni coinvolte e 34 i progetti che si affacciano al loro terzo e ultimo anno di vita. E’ quindi determinante il successo di questa iniziativa perché da sola potrà coprire quasi il 70 per cento del costo dei progetti regionali che quest’anno ammonta complessivamente a circa 6 milioni di euro.

In questo “ viaggio” AIRC è accompagnata dall’Associazione Slow Food Italia, impegnata da sempre nel diffondere una cultura alimentare vicina ai principi di AIRC, esaltando la genuinità dei prodotti e puntando su un’alimentazione sana senza rinunciare al gusto. Alleate di AIRC nel promuovere l’iniziativa Arance della Salute saranno le Osterie e le condotte territoriali Slow Food che avranno il compito di coinvolgere la clientela a partecipare all’iniziativa e a organizzare eventi a livello locale.
Come ogni anno, saranno 20.000 volontari AIRC presenti sulle piazze a distribuire le 450mila reticelle insieme allo “Speciale Arance della Salute” una pubblicazione ricca di utili ricette e di informazioni su dieta e cancro.

Per trovare le Arance della Salute:
840.001.001

Weblink: www.airc.it