A Torino, ''Food market festival''

Per tre giorni Torino diventa la “capitale” europea dei mercati
Da venerdì 21 a domenica 23 aprile 2006 Porta Palazzo estende i suoi confini. Centinaia di bancarelle offriranno ai visitatori il meglio della produzione alimentare e dell’artigianato di tutta Europa.
Un grande mercato invaderà Corso San Maurizio, il quadrilatero Romano e Borgo Dora sino al Cortile del Maglio, esponendo prodotti alimentari da tutta Europa, specialità regionali, cucina da strada e prodotti della montagna. Convegni, mostre, street band e world music, laboratori, degustazioni e molto altro, animeranno le giornate e serate torinesi partendo dalla rinnovata piazza della Repubblica.
Alla seconda edizione di Torino Food Market Festival, manifestazione nata da un’idea della Conservatoria delle Cucine del Mediterraneo del Piemonte, promossa e sostenuta dalla Cittá di Torino e da The Gate, collaborano Agriteco, AIAB Piemonte, ANVA-Confesercenti, Città del Bio, Coldiretti Regionale del Piemonte e FIVA.
Elda Tessore, Assessore al Commercio e Promozione della Città, che ha fortemente sostenuto l’iniziativa, afferma “L’obiettivo centrale è quello di promuovere e valorizzare la cultura dei mercati alimentari intesi come aree di commercio alternative alla grande distribuzione, utili a ricostruire un circuito economico locale, in cui reperire i prodotti del territorio e le sue eccellenze, ma anche come luoghi d’incontro e di scambio di culture, saperi e tradizioni.
In questa veste i mercati diventano quindi luoghi di promozione della città e del tessuto urbano, che, proseguendo nelle azioni di riqualificazione e rilancio commerciale e culturale già avviate, può puntare a sviluppare sinergie e a diventare sistema con la realtà agricola locale”, mentre Rinaldo Bontempi, presidente della Conservatoria afferma: “La prima edizione nell’ Ottobre 2005 ha visto il gemellaggio fra due mercati storici di Barcellona e Torino, Boqueria e Porta Palazzo, ed ha avviato una riflessione sulle molte “dimensioni” del mercato – dagli aspetti economici a quelli sociali, culturali ed educativi – intorno alla quale anche in questa edizione chiameremo a confrontarsi amministratori, operatori, studiosi ed esperti nazionali ed internazionali con l’obiettivo di concretizzare gli sforzi nella difesa e potenziamento dei mercati, anche da una prospettiva europea”
Ricca di novità, la seconda edizione di Torino Food Market Festival si comporrà di 6 momenti principali che ruoteranno intorno all’area di Porta Palazzo:

•IL MERCATO EUROPEO

Bancarelle alimentari e artigianato da tutta Europa in Corso San Maurizio

Oltre un centinaio di banchi provenienti da tutta Europa, disposti lungo C.so San Maurizio, saranno animati da operatori stranieri e da venditori italiani che presenteranno una vasta gamma di prodotti alimentari e artigianali contraddistinti dalla più accurata selezione qualitativa.
ll mercato, promosso da FIVA Confcommercio proporrà un’ampia selezione di prodotti e piatti tipici: dai grill tedeschi alle crepes olandesi, dai biscotti della Gran Bretagna ai salumi di Savoia; grande importanza verrà infine data all’artigianato: dai copricapo finlandesi, alla più svariata produzione artistica agli elfi in miniatura svedesi, ai cristalli svarowskj alle porcellane di Manchester, all’abbigliamento da montagna francese e non solo…
Fra i banchi più interessanti, si segnalano:

AUSTRIA Gulaschup, Sachertorte , Speck, Birra, Brezen (pane di Vienna), Oggetti artigianali tipici
BELGIO Cioccolatini, Articoli in legno e pelle, Tappeti
FRANCIA Salumi della Savoia, Foulards di Lione, Biscotti della Bretagna
Spezie ed essenze della Provenza, Decorazioni floreali, Parka e abbigliamento da montagna, Formaggi
FINLANDIA Pelli
GERMANIA Birre, carni alla brace, Wurstel e spiedini di carne, Oggetti artigianali, Crauti e conserve di crauti, Tovagliati
IRLANDA Oggetti artigianali
PAESI BASSI Crepes, Biscotti, Americanerie e dolci, Formaggi, Piante, bulbi e fiori
REGNO UNITO Porcellane e ceramiche
RUSSIA Articoli di modernariato, Prodotti alimentari
SPAGNA Paella
SVEZIA Trolls
UNGHERIA Oggetti artigianali, Creazione di giocattoli

•LE BANCARELLE di RES TIPICA: il meglio della produzione alimentare italiana

Al Palafuksas i prodotti biologici e tipici dei piccoli comuni italiani

Il Palafuksas, la nuova struttura sorta nel cuore di Porta Palazzo, ospiterà per i tre giorni della manifestazione le bancarelle dell’AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica), della rete di Città del Bio e delle città Res Tipica, il progetto di marketing territoriale per la tutela e la valorizzazione dei prodotti tipici locali, promosso dall’A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani).
Città del Bio e Città del Formaggio, Città Slow, Città del Vino, Città della Nocciola, Città del Castagno, Borghi Autentici d’Italia, Associazione Italiana paesi Dipinti, Comunità Montane e singole Città presenteranno una variegata offerta di prodotti alimentari, biologici e tipici, e artigianato regionale italiano: tartufo nero fresco, culatello, funghi, erbazzone (torta salata a base di erbe e ricotta), olio di diverse regioni d’Italia, acciughe del Golfo ligure, vini, Castelmagno e Parmigiano Reggiano, Ragusano e caciocavallo, mozzarelle di bufala e fichi secchi mandorlati, soltanto per citarne alcuni.

•Le Province del Piemonte

Prodotti di Nicchia sulle bancarelle del Quadrilatero Romano

Domenica 23 Aprile i banchi della Coldiretti regionale del Piemonte animeranno l’area del Quadrilatero Romano proponendo una selezione rappresentativa dell’offerta delle diverse province piemontesi. Frutta e verdura di stagione, salumi e formaggi, latte e yogurt, vino, pane, pasta, riso, miele e fiori. Ma anche formaggi prodotti e maturati in alpeggio, prodotti tipici di stagione e molto altro ancora…

•LE SPECIALITA’ DELLE MONTAGNE ITALIANE e UNA MOSTRA DI PITTURA E SCULTURA E I PRODOTTI DEL PANIERE

Un itinerario tipico ricostruito all’interno del Cortile del Maglio attraverso la pittura, la scultura e i sapori, per conoscere e apprezzare le specialità e le eccellenze delle montagne e delle valli italiane, grazie all’ANVA-Confesercenti. E inoltre 30 artisti piemontesi, alcuni di fama internazionale e nazionale, racconteranno, attraverso la pittura e la scultura, la storia e il presente del magico ed affascinante scenario della montagna.

•I CONGRESSI
Dibattiti con relatori italiani e internazionali
Le delegazioni dei mercati europei che hanno dato vita a Emporion (Kozponti Vàsàrcsarnok di Budapest, mercato di Lione, Borough Market di Londra, Boqueria di Barcellona e Porta Palazzo) si incontreranno nuovamente a Torino per lanciare il piano d’azione 2006-2007. Oltre a questo evento politico-istituzionale saranno presentate esperienze di mercati italiani per avviare un confronto ed uno scambio di buone pratiche sul tema. L’incontro potrebbe inoltre diventare l’occasione per lanciare a livello nazionale un’iniziativa legislativa di revisione e rilancio del settore. Sono inoltre presenti delegazioni da Cracovia, Norimberga, Belfast, Istanbul.

•LA MUSICA e GLI ALTRI APPUNTAMENTI

Tutti gli appuntamenti del Palafuksas, le proposte del Quadrilatero Romano e di Borgo Dora

Palafuksas per le tre giornate dell’evento ospiterà iniziative di vario tipo tese a coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema dei mercati. Mostre tematiche, laboratori per bambini e adulti, degustazioni guidate, video proiezioni, conferenze, incontri e presentazione di ricerche, si svolgeranno tra le bancarelle di Res Tipica e quelle dei produttori polacchi che porteranno cibo, ambra e icone dalla città di Cracovia.
Durante la giornata di domenica 23 Aprile locali e ristoranti del Quadrilatero Romano proporranno menù speciali dedicati alla “cucina del mercato” e numerosi chioschi saranno dedicati al cibo da strada, mentre in Piazza Emanuele Filiberto e al Cortile del Maglio ci sarà musica dal vivo per tutto il giorno.
Infine, come accompagnamento e trait d'union delle varie iniziative, durante le giornate di venerdì, sabato e domenica una street band e alcuni gruppi appartenenti al genere World Music ed eredi del Folk si esibiranno in concerto in diverse aree attorno al mercato e più precisamente di fronte a Palafuksas, in Piazzetta Milano, Piazza Don Albera, Piazza Emanuele Filiberto e Cortile del Maglio.

Segreteria organizzativa – CONSERVATORIA DEL PIEMONTE
Antonella Montanari – tel. 011 522 98 22 – Sara Medici – tel. 011 522 98 20
Francesca Gavazzi – tel. 011 5229820 – Mail: conservatoria@ciepiemonte.it

Ufficio Stampa – STILEMA
Roberta Canevari – Uff. 011-5624259 – cell. 335 6585866, roberta.canevari@stilema-to.it
Pamina Vitta – Uff. 011-5069062 – Cell. 340-6949061, pamina.vitta@stilema-to.it

Il mercato sarà aperto:
Venerdì dalle ore 9 alle ore 22 -Sabato dalle ore 10 alle ore 24
Domenica dalle ore 10 alle 18

Weblink: www.foodmarketnet.info