A ''Tipicità'' di Fermo ospite la Norvegia

Una terra affascinante, immersa in meravigliosi paesaggi da fiaba! Questo, in estrema sintesi, il giudizio che si può dare delle Lofoten, la realtà territoriale ubicata all’estremo nord del mondo, ben oltre il circolo polare artico. Uno stupendo arcipelago, comprendente numerose isole, una terra lontana ma, per certi aspetti, vicinissima alle Marche. A legarle, infatti, un elemento fondamentale della gastronomia, un ingrediente che, anche se proveniente da queste isole è ormai considerato a tutti gli effetti un prodotto tipico marchigiano.
Stiamo parlando del merluzzo artico, il gustoso pesce che viene pescato nelle acque dei mari nordici e trasformato proprio dalle aziende di questo fiabesco arcipelago, dove si tramuta in stoccafisso.
Per approfondire la conoscenza di queste remote terre e visitare il Festival internazionale dello stoccafisso, una delegazione marchigiana ha raggiunto le Isole Lofoten su invito di Hugo Bjørnstad, sindaco di Vagan.
La delegazione, composta dai sindaci di Fermo e di Ancona, Saturnino Di Ruscio e Fabio Sturani, dal direttore di Tipicità, Angelo Serri e dal presidente dell’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana, Bruno Bravetti, si è incontrata con gli amministratori locali e ha fatto visita ad alcune interessanti realtà produttive e turistiche.
Motivo della missione? Instaurare rapporti di cooperazione internazionale e di interscambio ma, soprattutto, pianificare nei dettagli la partecipazione norvegese alla prossima edizione di Tipicità: Festival dei prodotti tipici delle Marche. Infatti, saranno proprio le Isole Lofoten l’ospite straniero della quindicesima edizione di Tipicità, programmata a Fermo nei giorni 10-12 marzo 2007. E così si può affermare che, in questi anni, la manifestazione ha spaziato da sud a nord, tra i due estremi limiti del mondo!
Chi non ricorda l’edizione di due anni fa, caratterizzata dalla partecipazione del Sudafrica?
Con queste premesse, non è azzardato pronosticare un interesse travolgente intorno all’edizione “numero quindici" della rassegna fermana, al centro della quale saranno le esotiche terre dell’estremo nord del mondo e il loro prodotto tipico più conosciuto alle nostre latitudini: lo stoccafisso.
Una specialità apprezzatissima dai gourmets di casa nostra, rappresentato da un vero e proprio stuolo di appassionati del saporito pesce nordico, un autentico fenomeno che nelle Marche ha dato vita addirittura alla costituzione di un sodalizio: l’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana.
Proprio con questa realtà si sta collaborando per allestire, all’interno di Tipicità, una nuova iniziativa, un evento nell’evento dedicato, manco a dirlo, allo stoccafisso!
Ma il fatto più sorprendente della missione in Scandinavia risiede nella richiesta, a dir poco eclatante, di esportare Tipicità nei lontani lidi artici! Infatti, nel corso di un incontro svoltosi nella sede municipale di Svolvær, capoluogo delle Lofoten, si è profilata una partnership tra Tipicità ed il Lofoten Stockfish Festival: su esplicita richiesta del primo cittadino di Vagan, l'organizzazione di Tipicità è stata invitata a fornire un supporto progettuale, organizzativo e di know-how alla manifestazione dedicata allo stoccafisso, ma anche a una nascente iniziativa per la promozione delle produzioni tipiche delle isole Lofoten. In altre parole è stato chiesto di realizzare un'operazione di benchmark, esportando appunto il peculiare modello organizzativo di Tipicità che Hugo Bjørnstad, Sindaco di Vagan, aveva avuto modo di studiare accuratamente e di apprezzare nel marzo scorso, in occasione della sua visita a Fermo.