A Sorrento il Premio ''Sirena d'Oro''

L’unico concorso nazionale dedicato agli oli Dop Italiani, cresce in numeri e in quantità. Il consumo mondiale di olio di oliva, pari a 2,6 milioni di tonnellate, ha avuto negli ultimi cinque anni un incremento del 17%. L’Italia si differenzia come paese leader nel consumo di olio (850. 000 t – 15,4 Kg pro capite), con un fatturato di 2. 900 milioni di euro e una forte crescita nei confronti del consumo di olio Dop e biologico certamente “italiano”. In questo contesto si colloca la grande festa dedicata agli Oli a denominazione protetta, il Premio Sirena d’Oro, promosso dall’assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campania in collaborazione con Città di Sorrento e la partecipazione dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, Oleum e Federdop. Giunto alla sua sesta edizione, il concorso si propone non solo di valorizzare gli oli extravergine di oliva Dop italiani rafforzandone così la presenza sui mercati nazionali ed esteri, ma anche di sensibilizzare tutta la filiera produttiva per il miglioramento della qualità dell’olio e per la cura dell’immagine delprodotto ai fini della presentazione dello stesso sui mercati sempre più qualificati. Altro obiettivo è quello di favorire il consumo consapevole da parte dei cittadini, attraverso una forte azione informativa sui pregi dell’olio di qualità puntando soprattutto sull’assaggio, il principale strumento di conoscenza dell’oro liquido. Tanti infatti saranno gli appuntamenti anche grazie al “Mese dell’Olio Dop in Campania”, la manifestazione cornice del Premio Sirena d’Oro di Sorrento, che dal 28 febbraio al 13 aprile presenterà oltre 100 occasioni per poter parlare, approfondire e degustare gli Oli Dop della Campania e di tutta Italia. Quest’anno il filo conduttore della manifestazione sarà “l’olio extravergine e l’alimentazione”, con la volontà di evidenziare gli effetti positivi di questo alimento principe della dieta mediterranea, sia sulla salute sia sulla qualità organolettica dei cibi. Sono infatti in programma convegni, trai quali quello dell’8 marzo a Sorrento dal tema “Olio extravergine di Oliva e Alimentazione: Profumi e Salute”, si prosegue con la VII Assise dei Consorzi di Tutela e con il Salotto degli Oli Dop d’Italia. Tante le feste in piazza dove si potrà anche partecipare a degustazioni libere e guidate, oppure seguire i corsi di primo e secondo livello. Novità di questa edizione sarà il cartellone di appuntamenti organizzato nelle più prestigiose Enoteche pubbliche d’Italia. In ciascuna serata saranno degustati gli oli vincitori del Sirena, le Menzioni di Merito degli Oli Dop della Campania e delle Dop prodotte nel territorio che ospita la degustazione. Si inizia con l’Enoteca Italiana di Siena il 31 marzo, in occasione della XII edizione delle Stagioni dell’Olio mentre il 10 aprile ci si trasferisce all’Enoteca regionale del Lazio (Palatium). Il 15 di aprile sarà invece la volta dell’Enoteca Regionale delle Marche a Offida in provincia di Ascoli Piceno, ultima tappa il 22 aprile in provincia di Avellino con l’Enoteca Regionale dei Vini d’Irpinia a Taurasi. E’ inoltre prevista, dopo il grande successo dello scorso anno, anche una tappa a Verona in occasione del Vinitaly – Sol (dal 4 al 7 aprile). Il momento più importante resta la premiazione degli oli che si aggiudicheranno l’ambita statuetta del Sirena d’Oro; la cerimonia si terrà l’8 marzo a Sorrento presso il Teatro Tasso. La VI edizione del Premio Sirena d’Oro e gli appuntamenti con il Mese dell’Olio Dop in Campania, verranno presentati il 28 febbraio a Napoli in occasione della consegna dei riconoscimenti per la III edizione di Extrabio, il concorso regionale riservato ad oli ottenuti nell’annata corrente da olive certificate “biologiche”. Www. Cittadellolio. It .