A Salerno ''Sulle tracce dell'Olio''

La filiera olivicola campana per un prodotto di qualità e la salvaguardia dell’ambiente

L’Associazione Produttori Olivicoli di Salerno organizza la seconda edizione di “Sulle tracce dell’Olio”. L’appuntamento è a Salerno da mercoledì 4 a venerdì 6 marzo presso il Grand Hotel Salerno di via Lungomare Tafuri.
L’evento, che nella passata edizione ha registrato la partecipazione di millecinquecento operatori del settore, s’inserisce nella programmazione operativa dell’A.PR.OL tesa a valorizzare la filiera olivicola regionale.
Durante la manifestazione sono in programma convegni divulgativi, corsi tecnici e scientifici, incontri tra produttori e consumatori, la mostra vetrina della produzione olivicola di qualità, corsi di degustazione dell’olio d’oliva, la presentazione di progetti destinati a migliorare la qualità del prodotto.
L’APROL, che associa trentamila produttori olivicoli in tutta la regione ed è presieduta da Francesco Apicella, ha strutturato una capillare rete tecnica e di servizio con l’intento di tutelare l’ambiente e l’attività olivicola, aiutare i coltivatori campani a migliorare la qualità del proprio prodotto, garantire ad un consumatore sempre più attento sicurezza alimentare e prodotti eccellenti.
Per l’APROL la tutela della filiera olivicola ha un enorme importanza ecologica, economica e salutare. Le coltivazioni olivicole scongiurano l’abbandono dei campi, prevengono le problematiche di dissesto idrogeologico, preservano la bellezza paesaggistica del territorio. Il comparto può continuare a generare attività d’impresa ed occupazione. Il prodotto di qualità esalta il gusto e migliora la salute secondo i dettami più tipici della dieta mediterranea.
La partecipazione ai vari appuntamenti di “Sulle tracce dell’Olio” è libera ed aperta, oltre che ad esperti ed operatori del settore, a consumatori, casalinghe, cuochi, cittadini interessati a mangiar bene e vivere meglio. Una bella occasione per conoscere l’olio extravergine d’oliva imparando a distinguere ed apprezzare i prodotti di qualità rispetto a quelli scadenti e dannosi per il palato e la salute.

Comunicato stampa
Adele Rivellini

Associazione Produttori Olivicoli
Salerno