A Faenza si aspetta la Befana bevendo il ''Bisò''

Il 5 gennaio, alla vigilia dell'Epifania, a Faenza nella centralissima Piazza del Popolo, si svolge una festa spettacolare, che riprende la gioia del Palio del Niballo, nome del grande fantoccio messo al rogo.
Qui, il Niballo diventa il simbolo dell'anno vecchio lasciato alle spalle e di ogni tipo di avversità. Bruciarlo sarà auspicio per una buona annata. Alla mezzanotte in punto si dà fuoco al Niballo dell’anno passato; questo è il momento culminante della festa e, nella piazza gremita di folla, si vuotano i caratteristici "gotti" in maiolica, decorati dai maestri faentini e ricolmi di bisò, vino caldo bollito con aromi e spezie.
Il programma della serata prevede anche musica e spettacoli di arte varia, il tutto accompagnato dalle specialità gastronomiche servite negli stand dei vari rioni.