A Cremona che ''BonTà''!

A Cremona si svolge, dall’11 al 14 novembre, la seconda edizione di BonTà, salone eno-gastronomico del prodotto tipico e di qualità.
iera di Cremona .
Un salone che, seppure giovane dimostra di possedere tutti i numeri per un progressivo miglioramento: un dato per tutti è il raddoppio del numero degli espositori rispetto alla prima Edizione, allargando così i propri confini: non più vetrina della produzione lombardo-emiliana ma passerella dell’intero ‘made in Italy’.
In testa salumi, vini, formaggi, dolci, pane, miele.
Una serie di ‘eccellenze’ condite da incontri, seminari, degustazioni, eventi. Con ospiti ragguardevoli, tra cui Valeria Marini.
Il presidente Antonio Piva nella conferenza stampa di presentazione ha parlato della tradizione lombarda a tavola (vini, latte, formaggi, salumi); ha sottolineato, con orgoglio, l’arrivo di prodotti ‘anche dalla Calabria, dalle Marche, dalla Sardegna. E ci sono produttori esteri che hanno già chiesto di venire a Cremona ma noi, lo sapete, privilegiamo la produzione italiana’. Piva ha illustrato, in particolare, il valore dei formaggi italiani e ‘i 31 Dop’, orgoglio di un paese che ha molto altro ancora, oltre ‘il Pecorino, il Parmigiano, il Grana Padano’.
L’assessore regionale Franco Nicoli Cristiani, ha lodato la Regione Lombardia che sta incoraggiando ‘i negozi specializzati nel gusto'; battaglia difficile perché di fronte c’è la grande distribuzione con le sue centrali d’acquisto spesso all’estero, a Parigi, a Dusseldorf, a New York. Occorre contrastare questa tendenza facendo inserire i prodotti tipici locali nei famosi distretti industriali, favorendo l’offerta della tipicità della cucina e le ricette di una volta che ormai sono adottate anche dai locali più alla moda’. Gisella Corvi Pampari, presidente delle Fornelle, ha anticipato, in quattro minuti, cosa faranno le socie in Fiera a Cremona, nel nome di Ugo Tognazzi; cioè ‘cinque piatti, piccanti e goliardici, con prodotti del luogo e di stagione’. Enrico Pirondini ha annunciato l’evento di lunedi 14 (presentazione della Guida 2006, festa con gli chef cremonesi), alla presenza di Fausto Arrighi, capo della prestigiosa Guida Michelin Italia.
Stefano Pelliciardi, titolare (con Paolo Storchi) della società che organizza BonTà con CremonaFiere, ha ringraziato per la disponibilità ricevuta dalle Istituzioni cremonesi, ha dato un po’ di numeri (espositori, superficie,inviti, chicche dall’Italia, degustazioni, ingresso gratuito.
Osvaldo Murri ha concluso definendosi ‘testimonial’ di BonTà, orgoglioso dei suoi contenuti qualitativi e ben selezionati, per specialisti e buongustai.
Insomma una festa del gusto e di civiltà. Da non perdere.

Fonte: La Provincia di Cremona (P.P.)