A Costigliole, inaugurazione del ''Ristorante letterario''

Giovedì 29 novembre alle ore 20,30 nel seicentesco Palazzo Grinzane di Costigliole d’Asti apre il ristorante Letterario, progetto che unisce arte, musica, letteratura e cucina di alta qualità, ideato dal Parco Culturale del Premio Grinzane Cavour in collaborazione con Art Hotel Italia e la Fondazione Piras, uniti nell’obiettivo di valorizzare la cultura del territorio e le sue molteplici diversità.
A dare il benvenuto al ristorante Letterario gli scrittori Elena Loewenthal e Younis Tawfik che partecipano all’inaugurazione.
Il giorno successivo, venerdì 30 novembre, il ristorante sarà aperto al pubblico che avrà la possibilità di visitare i locali e partecipare al buffet offerto per l’occasione.
Il Parco Culturale del Grinzane Cavour da sempre è impegnato nella promozione della letteratura, della cultura materiale e del paesaggio. Da qui l’idea di dare il nome “Letterario” al ristorante.
Nella struttura – la cui gestione è affidata ad Art Hotel Italia il riferimento all’arte e alla letteratura è costante: dalle opere che adornano i muri al design dei coltelli, dai documenti ai libri agli accessori.
Vivere la cultura attraverso la sensibilizzazione e lo stimolo dei cinque sensi è la filosofia che anima il ristorante: dall’arte visiva alla musica, dalla poesia alla letteratura al cinema, dai sapori di una cucina di eccellenza alla percezione dei materiali e delle forme.

All’interno di Palazzo Grinzane si possono ritrovare le tradizioni del territorio e le opere d’arte contemporanea della Fondazione Piras. Ricca la collezione dei lavori esposti firmati da artisti di fama internazionale come Joan Mirò, Alberto Burri, Andy Warhol, Saint Frencis, Emilio Scanavina, Mimmo Rotella, Cesar e Armand.
L’arte pervade anche gli oggetti d’arredo: dal design delle sedie allo stile dei tavoli, dalla linea delle posate ai ricami delle tovaglie; un’identità letteraria di alto livello artistico.

Originale è la Biblioteca, che vanta manoscritti di autori come Palazzeschi, Fenoglio e Pavese. Di quest’ultimo sono i pezzi più importanti della raccolta, tra cui l’ultimo scritto prima della sua morte e la corrispondenza con Lalla Romano. Tutti gli scaffali della libreria riportano le parole che narrano i movimenti letterari italiani e internazionali.
Infine la cantina del ristorante, luogo intimo e ricco d’atmosfera antica, offre la possibilità di uno spazio per una degustazione per due persone.

La preparazione dei piatti e la scelta dei vini è affidata all’estro creativo di Ugo Gastaldi, chef master anche negli altri ristoranti a Torino di Art Hotel Italia.

Palazzo Grinzane è stato acquisito nel 1996 dal Premio Grinzane Cavour e riportato a nuova vita dai restauri eseguiti grazie al contributo del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.