5° edizione “Aziende aperte” in Friuli

Domenica 5 giugno, dalle ore 10.00 alle 20.00, una novantina di aziende agricole operanti nel territorio della Bassa friulana in provincia di Udine, tra cui i produttori di frutta e verdura, i floricoltori, i vitivinicoltori, gli allevatori, le latterie turnarie e i caseifici apriranno le porte ai visitatori.
Ad accogliere gli ospiti provenienti da fuori regione e da oltre confine Slovenia, Croazia e Austria sono a un’ora di macchina un circuito di agriturismi, bed&breakfast e locande immerse nel verde e nel silenzio della campagna che offriranno la tradizionale ospitalità friulana per un fine settimana all’insegna dell’ecoturismo e dell’enogastronomia.
La manifestazione, che è cresciuta negli anni diventando un appuntamento fisso con le aziende agricole della provincia di Udine, si conferma come una delle più importanti vetrine agro-alimentari del Nordest che punta a coniugare cultura, benessere e qualità dell’alimentazione: riunisce infatti un vasto territorio che comprende 13 Comuni: Aquileia, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Cervignano del Friuli, Chiopris Viscone, Fiumicello, Pavia di Udine, Ruda, Santa Maria la Longa, San Vito al Torre, Terzo d’Aquileia, Trivignano Udinese e Villa Vicentina. In quest’area a vocazione agricola, il paesaggio, la cultura, l’arte e la storia si fondono offrendo al visitatore infiniti spunti per stimolare la sua curiosità di viaggiatore amante della natura e delle tradizioni locali.
La scoperta delle bellezze culturali e paesaggistiche di questo lembo di Friuli si arricchirà così della possibilità di fare tappa nelle aziende, dove i turisti saranno accompagnati dai produttori all’interno delle tenute agricole per assaggiare i prodotti tipici locali e scoprire dove e come nascono i sapori di questa terra.
I tragitti da azienda ad azienda e da un comune all’altro saranno percorribili su due ruote: il territorio è uno dei più sicuri per chi vuole praticare il cicloturismo sfruttando le numerose piste ciclabili o le ancor più affascinanti strade interpoderali, che formano una fitta rete di bianchi sentieri sterrati nel verde della campagna.
Per muoversi all’interno dei comuni o tra un’azienda e l’altra sono stati anche organizzati degli itinerari da percorrere su carrozze trainate da cavalli, che saranno a disposizione gratuita dei visitatori presso gli info-point predisposti in ogni comune.
Una giornata all’insegna del vivere sano e genuino, alla riscoperta del patromonio rurale locale, delle tecniche di coltivazione naturali e dei prodotti tipici locali che questa terra offre, in cui le caratteristiche ambientali e l’acqua pura di risorgiva alimentano una vasta produzione di frutta, in particolare di pesche e di ortaggi (ndr vedi approfondimenti). Colture ottenute con un basso uso di sostanze chimiche e con un’attenzione particolare al rispetto dell’ambiente e dell’uomo.
Nella produzione vinicola spiccano, per tradizione storica, il Cabernet franc, il Refosco dal peduncolo rosso e il Traminer.
Ci sono anche le latterie turnarie e i caseifici da visitare, dove assaporare la produzione di formaggi locali, oltre all’occasione di scoprire i valori delle aziende zootecniche oltre alle coltivazioni di rose che creano tavolozze cromatiche e bouquet di profumi inebrianti.
Iscrivendosi al servizio gratuito Sms si verrà informati di tutte le iniziative e le manifestazioni organizzate sul territorio nell’arco dei mesi estivi.

Weblink:www.aziende-aperte.it