28 gennaio

Prende il via il 28 gennaio a Settimo Rottaro (To), la sagra del “Salam di Patata”, tre giorni per riscoprire un prodotto dell’antica tradizione contadina del canavese, inserito nel Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino.
Il salame d’ Patata è un insaccato dal gusto leggero, tipicamente piemontese, che ben si abbina ad un buon bicchiere di vino rosso canavesano.
Ottenuto da ingredienti assolutamente naturali e “poveri” come alcune parti del maiale e le patate bollite, il salam d’ patata ci riporta al tempo in cui nelle campagne esisteva una vera e propria cultura del maiale e non vi era famiglia contadina che non ne allevasse almeno uno, nutrendolo con gli scarti dell’orto e del cibo quotidiano e sfruttandone ogni sua parte dopo la macellazione per gli usi più disparati.
A questa antica tradizione contadina dunque si ispira la Sagra del “Salam ‘d Patata”, evidenziando alcuni aspetti tipici della vita rurale caduti in disuso nel periodo dello spopolamento delle campagne e del consumismo più esasperato e riportandoli all’attenzione di tutti quale spunto per uno stile di vita qualitativamente migliore.
La rassegna è organizzata dalla ProLoco e dal Comune di Settimo Rottaro in collaborazione con l’Atl del Canavese e Valli di Lanzo, la Comunità Collinare “Intorno al lago” e con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e dell’ANCI.
Ecco il programma delle tre giornate:
Venerdì 28 gennaio
Esposizione di fotografie su Settimo Rottaro del Concorso “Gesti, persone, luoghi del passato e del presente”.
Sabato 29 gennaio
Ore 16.30, Convegno sul tema: “De.Co. (Denominazioni Comunali) e prezzo sorgente” con la partecipazione dell’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Torino Marco Bellion e dell’Assessore al Turismo della Provincia di Torino Patrizia Bugnano.
Ore 19.30, “Sen-a dal Purcat” (Cena del Maiale): su prenotazione saranno serviti prodotti tipici della tradizione canavesana.
Ore 21.30, Intrattenimento musicale (ingresso gratuito).
Domenica 30 gennaio
A partire dalle ore 10.00:
– Apertura museo a cielo aperto della civiltà contadina;
– Esposizione di prodotti agroalimentari ed artigianali, in particolare i prodotti del “Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino”;
– Premiazione concorso “Il miglior Passito di Settimo Rottaro”;
– Pranzo con piatti tradizionali della cucina locale;
– “Filiera” della lavorazione del maiale, pratica e figurata, con dimostrazione della produzione del “Salam ‘d Patata”;
– Premiazione concorso fotografico “Gesti, persone, luoghi del passato e del presente”;
– Musicanti per le vie del paese e altri intrattenimenti con gruppi etnico-folkloristici;
– Servizio nursery per i più piccoli con “Aquilone Blu”.
Fonte: naturalmenteitaliano.it