22 sett.46/a Festa dell’uva a Chambave in Val d’Aosta

Organizzata dall' associazione ' Les amis de la vigne' con il contributo della locale Pro loco, la manifestazione comprende momenti enogastronomici (con le migliori produzioni vitivinicole della cooperativa 'La Crotta di Vegneron'), spettacoli, concerti e animazioni che coinvolgono tutto il paese. Momento culminante della festa e' il concorso del giorno 25, in occasione del quale i viticoltori della zona espongono le migliori uve protette, contenute in cesti decorati. Una giuria premiera' la qualita' dell' uva e la bellezza dei cesti. Il programma: il 22 settembre alle 19 con apertura del ristorante-buvette ed esibizione di due gruppi folkloristici; il giorno successivo si terra' la gara di Belote, gioco di carte tradizionale, cui seguira' una serata dedicata alle danze con la discoteca mobile al padiglione 'La Vallee'. Sabato 24 e domenica 25 gli appuntamenti piu' attesi. Il primo giorno, alle 18.30, si svolgera' la 'Coursa di Bosse', gara delle botti tra le localita' del vino valdostane, ovvero Aosta, Aymavilles, Chambave, Donnas e Morgex, cui fara' seguito la premiazione. Alle 20 (e fino alle 24) prendera' il via 'Le crotte du Bor', la degustazione nelle antiche cantine del borgo dei vini Doc (bianchi, rossi e passiti) e delle acqueviti de 'La crotta di Vegneron', cui sara' abbinata 'Formagginpiazza', con la possibilita' di assaggiare e acquistare i formaggi Dop della Valle d' Aosta. Seguira' una serata danzante. Il giorno 25, dopo il conferimento delle uve da parte dei produttori e l' esame delle stesse da parte della giuria, si terra' il pranzo al padiglione della Pro loco, preceduto dalla Santa Messa in onore dei viticoltori. Nel pomeriggio, dalle 14.30, i visitatori saranno allietati da alcuni gruppi musicali e folkloristici, in attesa della premiazione dei cestini delle uve e di quella del terzo concorso 'L'epouvantail', mostra-concorso imperniata su opere aventi per tema lo spaventapasseri. La cena al padiglione fara' da prologo all' ultima serata di danze prima della chiusura dell' edizione 2005 della manifestazione.

Alessandro Tibaldeschi