14º edizione di ''Merano International WineFestival''

Nei giorni 12, 13 e 14 novembre 2005 si tiene la quattordicesima edizione del Merano International WineFestival. Per chi non ha ancora avuto l'occasione di visitarlo, una sola parola può aiutarci a riassumere un evento unico nel suo genere: il piacere.
Il segreto risiede nell'organizzazione del festival dove esperti, sommeliers e degustatori professionisti selezionano per noi vini di qualità superlativa.
In questo viaggio nel gusto si ha la possibilità di confrontarsi direttamente con i creatori dei vini più pregiati, i produttori, che saranno lieti di svelarci i segreti delle loro creazioni.
L'IWF ha come obiettivo principale la diffusione di una cultura enogastronomica di alto livello, attenta alla qualità in riferimento sia alle materie prime utilizzate sia ai metodi di produzione e lavorazione del prodotto. È per questo che le aziende vitivinicole presenti all'IWF sono il frutto di una attenta selezione, che non si basa solo sulla fama acquisita da un'azienda, ma soprattutto sul prodotto che presenta. Esperti, sommeliers ed appassionati verificano a più riprese la qualità del vino,confrontando i propri giudizi personali al fine di raggiungere un pieno consenso nei confronti della scelta da effettuare.
Per l'edizione 2005 saranno presenti all'IWF 400 aziende vitivinicole, selezionate tra più di 1200, con oltre 900 vini differenti.
I vini potranno essere degustati seguendo un percorso di varie sezioni: "I Cento", con le più rinomate aziende vinicole italiane, "Italia Top Selected" che rappresenta le aziende da scoprire, "International Top Selected" con aziende vitivinicole da tutto il mondo, inoltre i "Consorzi" che ospita i maggiori consorzi vitivinicoli italiani. È da evidenziare l'ormai consolidata partecipazione di 40 produttori dell'"Union Grands Crus de Bordeaux". Segue "Dulcis in Fundo"dedicata ai vini dolci. La giornata di lunedì 14 novembre sarà dedicata alla sezione "Vinis Extremis", dedicata ai produttori di vini "estremi" con coltivazioni effettuate in zone disagiate del territorio nazionale.
Accanto ad un gran vino, non possono mancare le "gourmandises", protagoniste della nona rassegna gastronomica "Culinaria", che troverà spazio in una sala allestita lungo la passeggiata Passirio. Più di cento artigiani del gusto saranno presenti con i loro migliori capolavori, frutto di accurate selezioni delle materie prime e di speciali metodi di lavorazione, conosciuti in tutto il mondo per l'elevata qualità che fa onore a tutta la produzione italiana.
L’edizione del 2005 prevede degli eventi collaterali di rilievo quali il GourmetFestival, giunto alla sua terza edizione, con i cuochi stellati Michelin che prepareranno per i palati più esigenti menu speciali in ambienti particolari, e la presentazione della guida “Vini Buoni d’Italia 2006”, prima guida ai vini da vitigni autoctoni italiani, curata dagli autori Mario Busso e Carlo Macchi.
Inoltre, presso il Pavillon des Fleurs – Kurhaus l’associazione Merano Arte consegnerà, durante l’inaugurazione venerdì 11 novembre, il “Premio Cristal V” all’azienda che meglio ha saputo coniugare qualità, creatività e comunicazione nella realizzazione del suo prodotto. Anche quest’anno l’Unicef organizzerà un’asta di vini messi a disposizione dai produttori presenti al Festival per ricavare fondi da destinare a bambini bisognosi.

Fonte: Tigulliovino