10 Ottobre: Giornata Mondiale contro la Pena di Morte

E' una data internazionale da non dimenticare: il 10 ottobre 2011.,
Giornata Mondiale contro la Pena di Morte

La prima Giornata Mondiale contro la Pena di Morte si tenne il 10 ottobre 2003, su iniziativa della Coalizione Mondiale Contro la Pena di Morte, che riunisce 105 organizzazioni non governative internazionali, ordini degli avvocati, sindacati e governi locali di tutto il mondo. La Coalizione, istituita dalle organizzazioni che parteciparono al Primo Congresso Internazionale contro la pena di morte (Strasburgo, 2001), incoraggia l’organizzazione di iniziative comuni e il coordinamento degli sforzi internazionali per sensibilizzare gli stati che ancora mantengono la pena di morte.
La Giornata Mondiale è stata costituita per fare pressione, concretamente, sui governi e le istituzioni per l'abolizione della pena di morte nel mondo.

Secondo dati recenti (*), sono 139 i paesi che hanno abolito la pena di morte nella legge o nella pratica, di cui 96 sono totalmente abolizionisti: si tratta infatti di quei paesi che hanno abolito la pena di morte per tutti i reati. I paesi che mantengono in vigore la pena capitale sono ad oggi 58, ma il numero di quelli dove le condanne a morte sono eseguite è molto piu basso. (*Fonte: Amnesty International – aggiornamento al 28 marzo 2011)
COSV, che lavora per la tutela dei diritti umani, si unisce alla celebrazione della Giornata Mondiale Contro la Pena di Morte. Sono molte le iniziative che verranno organizzate in Italia: Amnesty International, membro fondatore del Comitato Mondiale, sarà ad esempio presente in diverse città italiane per ricordare l’importante giornata internazionale. A Milano è gia in programma una Maratona sui diritti umani : un intero fine settimana per conoscere, attraverso il teatro, la musica, la fotografia, il video ed incontri, l’applicazione nel mondo della pena di morte e i passi avanti verso la sua abolizione.
Per conoscere gli eventi organizzati nelle altre città italiane: www.amnesty.it